NAV_VIEW_SEARCH

NAVIGATION

SEARCH

Lo storytelling e la comunicazione d’impresa per una brand image coerente

Lo Storytelling è uno strumento utile per farsi conoscere e promuovere i propri servizi, comunicandosi ai propri clienti in maniera fresca e divertente, istituzionale e professionale, bottom-up o top-down, presentando la propria attività con un’immagine ben curata. Lo storytelling può rafforzare il marchio, rendendolo riconoscibile grazie ad una strategia vincente, che aggredisce il mercato, innalza il valore del prodotto/servizio che si vuole offrire e cattura l’interesse del consumatore.

Questo strumento indispensabile di ogni ufficio marketing, il corporate storytelling, non consiste nel semplice racconto di storie e aneddoti, ma nella creazione vera e propria, da parte di un’impresa o una singola persona, di immagini o rappresentazioni sonore, visive e testuali con cui lanciare un messaggio diretto che colpisca il pubblico.

Lo storytelling comprende la creazione di un universo narrativo, una storia, in cui la scelta del metodo di comunicazione può variare a seconda dell’aspetto che si vuol far prevalere nel raccontarsi. Attraverso i diversi mezzi le imprese possono raccontarsi in modo nuovo, mostrando l’attività di tutti i giorni come qualcosa da raccontare e trasmettere in modi sempre nuovi: quanto più un’azienda è in grado di comunicare e impostare bene il proprio storyworld, tanto più le voci dissidenti e contrarie risultano solo delle contro-narrazioni.

Il cliente diventerà parte integrante del nostro messaggio, perché, ricevendolo, ne prenderà parte scegliendoci, oppure potrà essere il cliente stesso a far vivere il nostro racconto: molte aziende danno ascolto ai loro fan e gli danno voce creando, con i loro pareri, le loro opinioni e loro storie il proprio storytelling.  

La crisi degli ultimi tempi e la sfiducia generale che ne è derivata, possono essere combattute attraverso la motivazione che proviene dal giusto modo di comunicare: questa è l’era dei social e della comunicazione virtuale, che va sfruttata al meglio, soprattutto dalle grandi imprese, per allineare la comunicazione esterna ed interna ai valori comuni, in modo da lanciare messaggi che colpiscano e al tempo stesso descrivano al meglio ciò che si vuole promuovere.

Un esempio? Benetton che, partner della webserie “Le Sguinzagliate”, impersonifica il brand in tre donne che si ritrovano quotidianamente nell’area cani di un parco cittadino e coglie l’occasione per raccontarsi. Una storia interessante diventa anche un elemento distintivo sul mercato: l’insegna ha saputo cogliere un linguaggio fresco, moderno e divertente esprimendo al meglio le caratteristiche dei suoi prodotti, adatti a donne con stili di vita differenti.

 

Non solo! Lo storytelling può prendere la forma dei racconti di chi il brand lo ha già scelto e lo conosce, come Coca Cola che ha lanciato in Italia il suo magazine Journey, dopo due anni dal lancio di quello americano. Tante storie tutte legate all’Italia, a chi Coca Cola la beve, la vende o contribuisce alla produzione e che interesseranno tutti, grazie al passaggio da una comunicazione tradizionale ad un corporate storytelling accattivante!

Quali metodi avete scelto per comunicarvi? Di quali consigli e nuove idee avreste bisogno per catturare sempre meglio l’attenzione del consumatore?

ADDITIONAL_INFORMATION